BENVENUTI

SCOPRIAMO IL SEGRETO DEI COLORI

   

IL CARATTERE NEI COLORI

                Cosa significa preferire un colore ad un altro? Il colore che prediligi può svelarti molti elementi del tuo
                carattere e corrisponde agli stati d'animo.  
                Scegliere un colore invece di un altro può rivelare molte cose
sul tuo carattere e il temperamento.
   
             Scegli TRE colori
in ordine di preferenza.
  
              Leggi i miei colori in ordine di
preferenza e sono: BLU - ROSSO - VERDE

GIALLO

             È il colore del sole, dell'oro, dell'allegria, della felicità e fantasia, caldo e tonico, creativo, dinamico e gaio. Associato alla
            
all'intelletto e all'energia, dà un'impressione di leggerezza e di gaiezza. Il Giallo stimola la creatività e la concentrazione.
           
 Ha i piedi ben saldi per terra, e anche in amore tende sempre a ragionare col cervello e non con il cuore. È un romantico,
           
 molto sensibile e vulnerabile. È ottimista, intelligente, sereno e scanzonato, cordiale e saggio. Convincente e ambizioso,
             vanitoso, coraggioso e generoso, deve sentirsi importante ed essere famoso. Tiene molto ad affermarsi a conseguire una
            
posizione di prestigio, cerca sempre esperienze nuove. Carattere aperto e una mente analitica e uno spiccato interesse
           
 intellettuale. Ma a causa della sua sensibilità e della mancanza di grinta non possiede grandi difese nei confronti della vita
            
e degli altri. Ha bisogno di una vita piena e intensa, pensa sempre al futuro in modo gioioso. È un entusiasta della vita e
           
 s'infiamma facilmente. Chi lo sceglie denota estroversione, comunicazione, libertà e autonomia, può essere un turbine di
           
 attività, ma non lo è mai in modo continuativo. Un bisogno di possesso e di speranza o l'attesa di una felicità più grande.
           
 Indica anche la presenza di un conflitto nel quale il potere è sentito come necessario.
               Chi rifiuta il giallo, forse si sente vuoto e deluso, frustrato nelle sue ambizioni personali, sul punto di rinunciare alle sue
           
 speranze, rifiutato segnala che la lotta per il prestigio ha dato esiti negativi oppure, per mancanza di intraprendenza e di
             autostima, non riesce ad avviarsi.

ARANCIONE

             È il colore dell'ottimista ad oltranza, della persona sincera e aperta. È un colore molto caldo, e dà la sensazione di calore.
           
 L'arancione rappresenta la creatività, il fascino, l'entusiasmo, la felicità, la determinazione, l'incoraggiamento, lo stimolo.
           
 È per natura allegro, vivace, brillante, il suo atteggiamento è positivo ed energico. Il suo modo di ragionare è semplice,
           
 chiaro e lineare molto coerente, affabile, loquace, estroverso e socievole. È associato alla contentezza, apprezza in pieno
           
 la vita, esprime sempre coraggio, spontaneità e buon umore. Rispetta tutto e tutti ed è dotato di umanità, ha bisogno di
           
 conoscere ed essere coinvolto da interessi diversi. È sensibile e delicato nello stesso tempo. La vita per lui ha senso, solo
    
        se è basata su rapporti autentici d'amicizia e solidarietà. Ha un rapporto di grand'estroversione e generosità nei confronti
           
 degli altri. 

ROSSO

             È il colore del fuoco, dell'azione, dell'aggressività, dell'attività vitale, dell'eccitazione fisica e psichica, del sangue e della
           
 collera. Chi lo ama è un ottimista, combattivo, impulsivo, competitivo e passionale, entusiasta, estroverso e autonomo.
           
 Cerca il prestigio e vuole dominare, ha bisogno di realizzarsi nella professione. Il temperamento è molto vivace, con una
           
 gran voglia di agire, cerca di vivere pienamente ogni attimo, molto coraggioso e fa tutto il possibile per potersi affermare
           
 ricercando una posizione di primo piano. Prende le sue decisioni senza tentennare e lavora con vigore e potenza esecutiva.
           
 È dotato di un'intelligenza pratica, spirito di sacrificio e rigenerazione. Ama l'avventura, lo sport, la lotta, il rischio, e sul
           
 piano sentimentale è capace di grandi slanci ma si rivela il più delle volte incostante e nel rapporto di coppia non brilla di
           
 certo per fedeltà. Di natura tendenzialmente pigro, rimane sempre un po' passivo di fronte alla vita e ai suoi eventi. È per
           
 questo sempre alla ricerca di emozioni forti, le uniche in grado di dargli quella sferzata di energia per smuoverlo e reagire.
           
 Quando riesce a reagire dentro di se ci sono una gran quantità di emozioni, fantasia e creatività. Occupa spesso posizioni
           
 di primo piano.
             Il ROSSO scuro o GRANATA ha un temperamento forte e un grande bisogno di affermazione personale e professionale.
           
 È molto determinato in tutto ciò che fa e nella ricerca di ottenere ciò che vuole. Spesso la sua forte personalità, può essere
           
 scambiata dagli altri per ambizione e freddezza verso il prossimo.
             Chi rifiuta il rosso, teme di essere sopraffatto dall'intensità degli stimoli è facilmente irritabile. Una fatica fisica e nervosa
           
 dei problemi di cuore, l'impotenza e la perdita del desiderio sessuale accompagnano spesso il rifiuto del rosso.

VERDE

             È il colore della speranza di chi vuole crescere, affermarsi e comandare. Chi ama il Verde è una persona solo in apparenza
    
        dotata di realismo e di tenacia, in realtà è timida e insicura, ha un gran bisogno di gratificazione e riconoscimenti. Inoltre
           
 ha una personalità per cui gli riesce difficile esprimere i sentimenti e lasciarsi andare, perché teme di mostrare i suoi lati
           
 deboli. Sa quello che vuole e come realizzarlo, senza fretta e con grande determinazione. Onesto, equo e realista, desidera
           
 sicurezza e continuità, è arrivista e competitivo, ha qualche difficoltà a collaborare con gli altri, ma non disdegna di mirare
           
 ad una sicura affermazione personale. È un intellettuale, dotato di una grande moralità, buon senso e rettitudine. Molto
     
       efficiente ed abile sul lavoro, in casa ama l'ordine e la pulizia. Persona calma e tranquilla, socievole, ama la stabilità e una
    
        esistenza senza scosse e imprevisti. Chi sceglie il Verde desidera veder dominare le proprie opinioni, ha bisogno di essere
           
 considerato, vuole impressionare, si mette su un piedistallo ed ha la tendenza a far la morale agli altri, di fare a modo suo
            
malgrado l'opposizione o la resistenza generali. Se si prefigge un obiettivo lo segue fino in fondo con decisione e agilità
           
 mentale. È il colore preferito da piloti, chirurghi e corridori.
             Chi rifiuta il verde, è agitato e ha forti dubbi sul proprio valore, non si sente abbastanza considerato, ha il cuore oppresso
            
s
pesso anche fisicamente, dalle ripetute mancanze di riconoscimento; si sente minacciato dalla paura di perdere i propri
           
 possessi o la propria posizione, perché su tutto ciò riposa il senso di autostima.

BLU

             È il colore del mare, della tenerezza, della tranquillità, della gioia di vivere. Rappresenta la fiducia, la lealtà, la saggezza,
           
 la riservatezza, l'intelligenza e la fede. Il carattere è dolce, gentile e romantico, semplice e sensibile, ama gli animali, la
           
 natura e i bambini. Ha grandezza d'animo, buona fede, ingenuità e dedizione, in genere ha un aspetto giovanile ed emana
           
 un forte senso di calma. Sa comunicare molto bene, si esprime con grande facilità. È considerato favorevole alla mente ed
           
 al corpo. È un buon compagno degno di fiducia, affidabile e fedele, comprensivo e tollerante. Riesce molto bene in attività
           
 intellettuali e umanitarie. Chi ama il Blu è nemico del baccano, di tutto quello che è violento, irruente e invadente, e non
            
vuole essere troppo disturbato. Di natura è estremamente generoso e leale nei rapporti con gli altri, ha un grande bisogno
           
 di fedeltà e di stabilità. Cerca rapporti cordiali e duraturi, ama studiare, riflettere, è attratto dal mistero. Queste necessità
           
 le porta e le vive anche nell'amore e l'induce a non accontentarsi e a non accettare compromessi affettivi. Rappresenta la
           
 conoscenza, l'integrità e la serietà. Apprezza la sincerità e l'onestà.
             Chi rifiuta il blu, è profondamente insoddisfatto moralmente, e affettivamente, perché non trova intorno a sé integrità e
           
 fiducia, i rapporti che vive sono inferiori alle sue aspettative e vorrebbe allontanarsene nella realtà o nella fantasia. Spesso
           
 tale insoddisfazione produce difficoltà a concentrarsi.

VIOLA

             Il Viola è il colore dell'arte, della fantasia, del sogno, dell'altruismo e della guarigione, è associato alla saggezza, dignità,
           
 all'indipendenza, alla creatività al mistero e alla magia. Spesso per com'è finisce per trovarsi in urto con la realtà che lo
           
 circonda e con chi gli sta accanto. Il problema di fondo è quello di non sentirsi compreso da chi ama e questo lo fa soffrire
           
 anche se non riesce esternarlo. Possiede una grande umanità è molto disponibile e comunicativo, coltiva interessi ad alto
           
 livello, colto e sensibile, idealista, nobile e intelligente, prudente e umile. Ambisce una vita eccitante e piena di eventi. Ha
           
 la necessità di sentirsi libero, vuole affascinare, ed ispira ovunque simpatia e ammirazione. Il carattere è un po' difficile
           
 con tendenze opposte e inconciliabili. È un raffinato cultore della bellezza e dell'arte. Ha buon gusto, cura molto l'aspetto
           
 fisico. Desidera aiutare gli altri in modo significativo, inclinazione per l'occulto e l'arcano.
           
 Il VIOLA chiaro o LILLA evoca una sensibilità romantica e nostalgia, una personalità ricca di tensioni spirituali e di vita
            
interiore. Chi rifiuta il viola, ha difficoltà a lasciarsi andare, rifugge da intimità considerate pericolose, perché minacciano
           
 l'integrità dell'Io o perché, in passato, hanno prodotto sofferenze e delusioni.

MARRONE

             È il colore della terra, della sicurezza, della prudenza, della pazienza e tenacia, del tronco degli alberi e dell'amore per le
             proprie origini.
Il carattere è semplice e lineare, con una grande forza d'animo, crede molto nelle tradizioni e non ama le
             novità, ha doti di concentrazione, logica, di perseveranza e di ricchezza interiore.
È una persona fidata, calma e riflessiva,
             passiva e integra. Desidera la tranquillità della casa, affettivamente ha bisogno di
un rapporto stabile e sicuro e cerca un
             partner che ami le stesse cose.

GRIGIO

             È il colore della nebbia, dell'ombra e del crepuscolo, dell'eleganza e della distinzione. Indica molta incertezza, sensibilità e
           
 franchezza, superficialità e mancanza di autostima. Ha un'intelligenza notevole, un carattere inflessibile e la tendenza a
           
 giudicare severamente gli altri. È un solitario e cerca di tenersi a distanza dalla confusione, può sembrare un po' freddo,
           
 timido, chiuso, inavvicinabile e poco cordiale. È introverso e ha paura di affrontare la vita. Detesta il compromesso e teme
           
 l'imprevisto e gli stimoli esterni, non accetta di lasciarsi coinvolgere, ama la verità ed è pieno di speranza.

NERO

 

            Il nero è la negazione del colore. Rappresenta il limite assoluto oltre il quale non c’è più nulla. E il "no", in opposizione al
          
 "sì" del bianco. Il bianco è la pagina vergine sulla quale si può ancora scrivere la storia, il nero è la conclusione definitiva.
          
 Il nero e il bianco sono i due estremi, l'alfa e l'omega, l'inizio e la fine. Il nero, la negazione, rappresenta la rinuncia, la
           
capitolazione completa o l'abbandono, influenza fortemente la scelta degli altri colori, rifondandone il carattere. La scelta
           
del nero e del giallo indica un atteggiamento estremista. Chi sceglie il nero rinuncia a tutto e protesta energicamente
           
contro una situazione che non è come egli vorrebbe che fosse. Si ribella alla sorte, rischia di agire in un modo precipitoso
          
 ed irrazionale.  

 

      

7 COLORI PER 7 GIORNI

             Ciascun giorno della settimana ha una vibrazione cromatica. Ogni colore è portatore di emozioni, di stati mentali di cui la
           
 maggior parte delle volte siamo inconsapevoli, tuttavia d'istinto scegliamo certi colori per gli abiti che indossiamo, per gli
             oggetti che ci circondiamo o per arredare la casa. Usare gli oggetti di un certo colore vuole dire sfruttare le energie che da
           
 questo colore emanano, questo può essere molto importante anche per favorire successi, guarigioni, unioni e separazioni. 

             DOMENICA = GIALLO Sotto la protezione del SOLE
            
Il giallo chiaro dorato ricorda la luce e quindi per analogia viene accostato alla chiarezza, all'intelligenza che tutto illumina.
           
 È di norma dotato di notevole intuito, di fede, e possiede una natura buona. Il Giallo scuro viene accostato alla gelosia e
           
 al tradimento.
   
         Sul piano del fisico porta rancori forieri di disturbi al fegato. Le malattie infettive sono accostate a questo colore, ed è la
           
 bandiera gialla quando svetta sull'albero maestro della nave ed è sinonimo di quarantena. Indica un destino di regalità e
           
 luminosità che tuttavia, non è sempre esente da prove. Nella tradizione ebraica cabalistica è l'espressione della bellezza.

             LUNEDI = BIANCO Sotto la protezione della LUNA
             Indica la perfezione, l'innocenza, la purezza, la somma dei colori. La bandiera bianca denota la tregua, la resa, l'amicizia e
           
 la buona volontà. Una veste bianca denota il trionfo dello spirito sulla carne, bianca è la veste del battesimo il sacramento
           
 della nascita alla vita divina.
             Sul piano del fisico indica la mancanza di energia e  anemia, il destino di conoscenza e di purezza. Nella liturgia è il colore
             delle vergini, della castità. La tradizione cabalistica simboleggia la Corona, lo stadio più alto dell'albero della Sefirot.

             MARTEDI = ROSSO. Sotto la protezione di MARTE
             È il principio maschile, il fuoco e l'amore. Simbolo della passione, dell'ardore e la forza del sangue. Indica tutti gli dei della
            
guerra. Ma, al negativo denota collera e vendetta.
            
Sul piano del fisico è il cuore a essere interessato e la pressione sanguigna. Indica un destino di battaglia e di passione.
           
 Nella tradizione ebraica cabalistica corrisponde alla severità. È il colore della conversione e del martirio.

 

 

             MERCOLEDI = VERDE. Sotto la protezione di MERCURIO
             Formato dal blu e dal giallo il verde unisce il cielo alla terra, dando così origine alla speranza, al rinnovamento della vita
             alla resurrezione. Il verde scuro rappresenta il cambiamento, la transitorietà, il fiele. In quanto vita del verde primaverile
             denota la gioventù, la speranza e la contentezza.
            
Sul piano fisico rappresenta la rabbia che non si sfoga e l'esperienza che tramite l'ingenuità può condurre alla follia. Nella
             tradizione ebraica cabalistica indica la vittoria, e un destino di gioventù e di poesia.

  

             GIOVEDI = AZZURRO. Sotto la protezione di GIOVE
       
     Indica la verità, la lealtà, la fedeltà e la costanza. È il colore dell'infinito e dell'innocenza primordiale. Può simboleggiare
     
     
 anche la freddezza, le grandi profondità delle acque, lo spazio sconfinato del cielo che essendo vuoto può contenere tutto.
           
 Sul piano del fisico è legato alla tendenza al ripiegamento su se stessi a tutti i disturbi che derivano dalla mancanza d'aria
           
 alle malattie polmonari. Nella tradizione ebraica cabalistica rappresenta la clemenza. Denota un grande destino e molte
           
 responsabilità portate con gioviale serenità.

 

             VENERDI = ROSA. Sotto la protezione di VENERE
             Nel pensiero cristiano il colore rosa è legato al fiore che porta lo stesso nome e per traslato a Maria la quale viene venerata
           
 particolarmente nel mese di maggio, il mese delle rose. Indica pudore, sentimenti delicati, femminilità, imprevidenza e
           
 scarso senso della realtà. Illusioni e sogni a occhi aperti. Il fiore simboleggia la verginità.
    
        Sul piano del fisico porta salute delicata ed equilibrio instabile per mancanza di riflessione e di maturità. Nella tradizione
           
 egizia il mantello di Iside viene formato da una rosa. Indica destino di amore corrisposto e felice, vita facile e protetta, ma
           
 anche l'amore trascendentale e la saggezza di Dio.

 

             SABATO = NERO. Sotto la protezione di SATURNO
             Indica il tempo duro e irrazionale, ed è associato alla rinuncia. È simbolo di costanza, pazienza, sicurezza, l'oscurità e tutto
           
 quello che nel buio fermenta e prepara alla rinascita. Esso sta a significare la dimensione nel mondo e denota le opere che
           
 si compiono su questa terra. Nel pensiero cristiano rappresenta la morte e il principio delle tenebre.
     
       Sul piano del fisico favorisce gli umori melanconici la tendenza all'isolamento. Indica il destino terreno che trova successo
             nell'aderenza con la realtà. Nella tradizione cabalistica significa la comprensione e il Regno, lo stadio più basso dell'albero
           
 della Sefirot. 

 

   

    

O telefonate: 0125 631175 - Cell. 347 0417409

 E-mail: laura371@libero.it --- studio.acquario@libero.it

Sei il visitatore n°  

Aggiornamento a: lunedì, 18 dicembre 2017 20:04